A Tirana senza fretta – Cosa fare nella Capitale dell’Albania

5 cose ed esperienze local da fare a Tirana in Albania

A Tirana senza fretta – Cosa fare nella Capitale dell’Albania

Tirana è una città meravigliosa. Vivibile, poco caotica e con un fascino particolare.

Ecco dei suggerimenti local su cosa fare a Tirana, l’affascinante capitale dell’Albania.

Tirana fa rima con lentezza

A me Tirana piace da impazzire!
E’ per questo che voglio condividere dei consigli su cosa fare a Tirana, la splendida capitale dell’Albania.

Per me Tirana va visitata con lentezza.

Non perchè sia caotica o ci siano tante cose da fare o da vedere.

Tutt’altro, non sono tante le esperienze local e le cose da fare a Tirana.

Ma è l’atteggiamento che si respira tra le persone che ti invita a scoprirla un pò alla volta.

Di seguito ti presento le 5 cose da fare a Tirana che più ho apprezzato.


Ma se vorrai, tieni d’occhio la sezione SCOMFORT VIAGGI perchè torneremo in Albania in gruppo per un viaggio fatto di esperienze lente e local.

5 esperienze da fare a Tirana

Più che cose, a Tirana si vivono esperienze.

Ecco le esperienze local che più mi hanno colpito della capitale dell’Albania.

1 – Iniziare con un Free Walking Tour

Lo faccio spesso quando arrivo in una nuova capitale.
Ma il TIRANA FREE TOUR l’ho apprezzato particolarmente!

Se non sai di cosa si tratta, è un tour di circa 2 ore dove andare alla scoperta della storia e delle principali attrazioni della città.

Le guide sono spesso abitanti del posto, studenti o giovani lavoratori, molto appassionati e desiderosi di condurti tra viuzze e piazze principali in maniera coinvolgente.

Non chiedono un prezzo per questo tour ma un’offerta libera.
Nel tour di Tirana siamo stati guidati da una ragazza statunitense davvero simpatica e preparata che lavora lì come insegnante.

Questo ci ha permesso di avere le prime info sulla città per poi approfondire da soli.

E’ possibile effettuare il free walking tour a Tirana in tre lingue: inglese, spagnolo e italiano.

2 – In bus tra bunker e funivie urbane

All’arrivo in una città che non si conosce si è sempre un pò confusi, soprattutto riguardo agli spostamenti.

Al mio arrivo a Tirana (a parte il bus molto comodo che dall’aeroporto arriva in centro) mi sono buttato sui Taxi.

Perchè non costano tanto (una media di 1000 LEK – 10 euro a tratta) e ce ne sono anche di elettrici.


Poi ho provato il bus blu urbano e mi sono ricreduto.
C’è un’ottima rete che collega Tirana, passano di frequente e costano davvero poco.

Stiamo parlando di 0,30 – 0,40 centesimi di euro a tratta.
Il biglietto si fa direttamente sul bus.

Una volta partito passerà una persona munita di blocchetto dei biglietti.

In bus potresti arrivare fino a BUNKART 1, uno dei due principali bunker (l’altro è Bunkart 2 e si trova in centro) che raccontano gli anni del comunismo albanese, delle opere di spionaggio e di tracciamento delle persone considerate ostili al regime.

Una volta conclusa la visita (consiglio di andare al mattino), si fanno 500 metri a piedi fino all’ingresso del TELEFERIKU che vi porterà a 1600 metri di altezza.

Li potrete ammirare Tirana dall’alto, pranzare in ottimi ristoranti tipici e rilassarvi con qualche camminata o in una sfida a minigolf.

3 – Giocare a domino o minigolf

Ecco appunto, il minigolf!

Cosa ci azzecca con Tirana?
Sinceramente non so perchè in cima ad una montagna abbiano costruito un piccolo campo da minigolf.

Ma ho capito che Tirana è anche questo, UN TEMPO SPECIALE.

Seppur in una capitale di quasi un milione di abitanti, la fretta non è contemplata.

Troverete angoli di città con persone dedite a giocare a domino o scacchi, signore che intrecciano maglie ai ferri, studenti che ascoltano musica insieme, coppie che si bevono un caffè.

Viaggiare local a Tirana per me è muoversi con lentezza.

4 – A cena da Oda

E’ facile mangiare piatti tipici albanesi.

E’ anche molto facile rimanere estasiati da questa cucina e mangiare bene.

Vi segnalo 3 proposte:

Sono tutti ristoranti che si trovano vicino al centro o nel quartiere ExBlock pieno di bar, locali e pasticcerie.


ODA è sicuramente la proposta più local.
Qui si respira l’atmosfera di una volta, troverete abitanti del posto e altri viaggiatori, i piatti sono squisiti e della tradizione albanese, è facile assistere all’esibizione di musicisti in costumi tradizionali.

A fine pasto un buon RAKI è consigliato, ma bevete con calma!!

ERA è garanzia di qualità assicurata.
Nel menù troverete piatti e vini provenienti da tutta l’Albania.
C’è tantissima varietà di prodotti, i camerieri molto simpatici e pronti a fare una battuta in italiano, il prezzo ottimo.

HAPPY BELLI è una piccolissima oasi di dolcezza.

Rimane un pò nascosta in una via principale di Tirana.

La titolare è una ragazza molto cortese, innamorata della sua terra ma anche dell’Italia dove viaggia spesso.

Ha pochi tavolini disponibili.
Tutto quello che vende è prodotto da agricoltori del territorio tra cui i suoi genitori.
Potete andare per colazione, le torte e i succhi naturali sono strepitosi.

Per pranzo o cena fa delle bowl di verdure fresche, feta e altri ingredienti che sono, secondo me, un piccolo viaggio tra sapori antichi.

5 – Nel Bar Radio Tirana non c’è solo musica balcanica

Uno dei miei più grandi rimorsi è non avere assistito a un concerto live del grande Franco Battiato.


Ma Radio Tirana trasmette ancora musiche balcaniche?

Non lo so, ma a Radio Bar Tirana si è davvero molto connessi!

Per strada non te ne accorgi se non sai che in quell’edificio c’è uno dei punti di ritrovo simbolo di Tirana.

Vecchie radio, saxofoni e cassette in legno colorate creano un’atmosfera unica per bere una birra o lavorare in tranquillità con il proprio laptop.

Se cercavi consigli su cose da vedere di fretta a Tirana per poi continuare a “girare” per l’Albania, credo di averti dato un dispiacere.

Se invece viaggi local e il tempo che investi nelle esperienze è prezioso, allora sono convinto che a Tirana la passerai alla grande!!

Grazie a Sonila, Anjila e tutti i local che mi hanno dato consigli utili e permesso di vivere un tempo lento e speciale.