Fare una Ribellione personale = Cambiare abitudini

Ribellione positiva avere il coraggio di cambiare abitudine

Passare molto tempo da soli può essere un’occasione di Ribellione personale

Ribellarsi = Ritornare al bello, un gioco di parole che voglio utilizzare per raccontarvi una cosa.
Fare una ribellione personale non è un atto anarchico ma l’inizio di piccoli passi che vi potrebbero portare mooolto lontano.

L’altro giorno leggevo un articolo (“magicamente” mi sto ritrovando a leggere) che parlava di G.I.JOE, un giocattolo che rappresentava un militare USA che andava per la maggiore tra i bambini degli anni’80.

Chi di voi si ricorda del mitico G.I.JOE?

Io mi ricordo sfocatamente di qualche cartone animato.
Beh, G.I.JOE alla fine di ogni puntata dava ai bambini in ascolto un consiglio civico.
Del tipo “attraversa la strada guardando da entrambe i lati, comportati bene, ecc.” e una voce fuori campo confermava:

“Hai proprio ragione G.I.JOE, sapere qualcosa è avere vinto metà della battaglia. E io adesso lo so”.

Ma è proprio vero?
Mah, io credo che se vogliamo fare una RiBellione personale positiva di noi stessi (uno dei processi più difficili in natura) non basta conoscere delle informazioni.

In questi tempi di coronavirus vi sono tanti esempi di come conoscendo certe informazioni, o per lo meno i comportamenti civici che ci vengono indicati, molte persone pur sapendolo non riescono a farli propri.

Questo perchè la vera RiBellione personale avviene facendo propria una nuova abitudine.

Cambiare abito-abitudine, dipende da noi

Adesso torneranno alla mente di tanti il fallimento dei fantastici propositi di iscrizione in palestra, nuove diete, ecc…
La RiBellione personale va scelta e va portata coscientemente nelle nostre abitudini, altrimenti evapora, non c’è niente da fare!

Io sto cercando di Ribellarmi attraverso la meditazione giornaliera (che conoscevo da tempo ma non l’avevo mai fatta diventare “un abito”) e dalla lettura.
Mi sto accorgendo alla fine che le novità (faticosissime, sarebbe più facile andare in palestra) arrivano non tanto dalla conoscenza di nuovi aspetti, che in parte è necessaria come dice il mitico G.I.JOE, ma dall’acquisire delle nuove consapevolezze.

Quali sono i tuo atti di Ri-Bellione?

Bene, non dimenticate poi durante questo isolamento di condividere positivamente con le persone a cui volete bene e amate senza litigare (come faccio io), siamo in equilibrio come sopra una bilancia e da soli non si va proprio da nessuna parte.

Abbiate coraggio di fare la vostra RiBellione personale!

Forse vi potrà interessare anche Trovare il coraggio di cambiare – Il Re e i due falchi

Cosa ne pensi? Esci dal comfort, lascia un commento!